Il prof emigrante

Il mio anno da prof emigrante: un racconto semi-serio e dettagliato delle mie vicissitudini fra ambientamento, sistemazione, partenze e ritorni, nuove esperienze e sensazioni e, soprattutto, qualche fragorosa risata.

 

Day -6 – Day -1 – Prologo 

Day -6 – Prologo

Il grande perchè: cosa mi ha spinto a diventare il prof emigrante

Day -5 – Il volo

Il primo impatto con le tariffe aeree e la scelta saggia di salire in auto

Day -4 – Le “condoglianze”

Perchè la gente, a volte, non prende benissimo la tua imminente partenza

Day -3 – Le valigie e le necessità

Il momento delle scelte: cosa è utile e cosa no.

Day -2 – Il viaggio della speranza

Attraversare l’Italia con un amico fidato che ancora non ha idea della scuola in cui finirà

Day -1 – Il momento delle grandi domande

Sostanzialmente: che ci faccio qui?

 

Day 0 – Day 9 – La quiete prima della tempesta

Day 0 – Tutto qui?

La firma sul contratto e la prima giornata di lavoro…

Day 1 – The day after

Beh, mica posso stare sempre in hotel, devo darmi una mossa

Day 2 – La grande fuga

Uno spiraglio inatteso… e sono di nuovo giù in Sicilia

Day 3 – Il risveglio dell’hater

Tutti dobbiamo avere dei nemici. O no?

Day 4 – L’ora del disturbo ossessivo-compulsivo

Il panico di trovarsi a 1.500 km dal lavoro e ricevere una convocazione urgente

Day 5 – Il catalizzatore di jella

I primi disguidi con AirBnb.

Day 6 – It can’t be darker than midnight

Un momento di sconforto capita a tutti

Day 7 – Il falso positivo

Si deve sempre leggere con attenzione ciò che appare lampante

Day 8 – L’angolo della poesia

Quando mi metto a verseggiare non è mai un buon segno

Day 9 – Arieccomi

Il primo rientro e la decarbonarizzazione del blog

 

Day 10 – Day 19 – La grande certezza 

Day 10 – I primi problemi

Io e questa città dobbiamo ancora capirci

Day 11 – Tanta roba disordinata

5 biglietti, una riunione con tanta pietà e delle strane usanze locali al supermercato

Day 12 – Qui

Resto a Torino, niente Assegnazione Provvisoria.

Day 13 – La grande distrazione

Juventus – Siviglia allo Stadium. Ed ho pure scoperto il panino con la “salamella”!

Day 14 – Gente bizzarra

Un po’ di incomprensioni al lavoro, giusto per gradire

Day 15 – Le dimensioni contano

La mia prima residenza (20gg), con più dettagli di quanti ne dovrei fornire

Day 16 – Chi trova un amico, trova un tesoro

La prima gita fuori porta e i primi problemi di gestione delle faccende domestiche

Day 17 – Apperò!

E facciamolo, finalmente, un giro al centro!

Day 18 – Finalmente in classe!

Quella frizzante atmosfera del primo contatto fra il prof e le sue classi

Day 19 – Flipped Blogroom

La webcam che mi fa sentire a casa

 

Day 20 – Day 29 – La resa dei conti, il risveglio e le rane in bagno

Day 20 – La prima resa dei conti

Come costruire un rapporto di reciproca fiducia con un elettrodomestico mai usato prima

Day 21 – UpDown

“Terra Madre”, iniziamo a mettere le basi per un percorso enogastronomico sostenibile

Day 22 – Il coinquilino a 4 zampe

Si, ho dormito in camera con un cagnolino. A chi non succede?

Day 23 – L’ospite

Quando tuo figlio, con una sola parola, ti passa sopra un caterpillar

Day 24 – Shopping compulsivo

Un uomo, un computer, una carta di credito e… tanti biglietti aerei da comprare

Day 25 – La sindrome del pendolare

Nella vita, a volte bisogna farsene una ragione. E per di più sono comparse le rane

Day 26 – Risvegli

Un incubo. Davvero. Ma romanzato bene bene.

Day 27 – Pensieri, parole, opere e… professori

Quattro fatti inequivocabilmente strani in una giornata sola

Day 28 – Sussurri

Il piacere di sentire cosa dicono di te, alle spalle, i tuoi colleghi

Day 29 – La birra e il drago

L’effetto di una quantità modesta di alcool su una persona che è già poco stabile di suo

 

Day 31 – Day 39 – Le trappole immobiliari e quel sofferto “provo pena per te!”

Day 31 – Se telefonando… piange il telefono

La ricerca affannosa di una sistemazione definitiva

Day 32 – Il gatto, la volpe, lo sciacallo, l’allodola e il pescatore di anime

Perchè, diciamolo, a cercare casa si rischia di incontrare di tutto, fuorché esseri umani

Day 33 – Parole grosse

Perchè sentirsi dire “Provo pena per te”, anche con le migliori intenzioni, non è una bella cosa

Day 34 – Closing

Un ballottaggio risolutivo: finalmente avrò trovato casa!

Day 35 – La garanzia

“Lo stipendio da professore? Non penserà che basti!” (segue fragorosa risata)

Day 36 – Una nuova fine, un nuovo inizio

Al prossimo ritorno, avrò una casa!

Day 37 – Free Time

Una tranquilla domenica piemontese a spasso per musei

Day 38 – la lunga ombra

Anche quando sei a casa, sai di non essere al tuo posto. Anzi, sai di NON AVERE un tuo posto

Day 39 – Un mese

Primo bilancio focalizzato esclusivamente sugli aspetti positivi di questa esperienza

 

Day 40 – Day 49 – Il ritorno ai secoli bui

Day 40 – Una confusa storia di vampiri, chiavi, notorietà, lacrime e tanta tanta oscurità

Il titolo è già esaustivo

Day 41 – La pipì al buio ed altre mirabolanti avventure

Le reali necessità di un maschio Alfa di fronte alle difficoltà oggettive

Day 42 – La buona, la cattiva e la… surreale

I gufi esistono, a tutte le latitudini

Day 45 – La sveglia birichina

Senza corrente, senza batteria al cellulare… e con l’aereo da prendere all’alba

Day 46 – La resa dei conti

C’è anche una Lei, giù a casa, a cui dar conto

Day 47 – Facce da check-in

Tipi strani che si incontrano in fila al gate

Day 48 – Tempo di promesse elettorali

La situazione della scuola in Italia (ogni tanto cado in un impeto di seria professionalità)

Day 48/bis – E luce fu!

Sono un pirla, è ufficiale

Day 49 – A.A.A. Insegnanti Cercasi

Impietoso confronto nord-sud sul reclutamento dei docenti

 

Day 50 – Day 59 – La nuova casa, il pacco dal Sud e il demone Balrog

Day 50 – (new) home, sweet (new) home

Bando alle ciance, c’è una casa da (descrivere e) vivere!

Day 51 – L’attentato

Rumori nella notte, esplosioni mancate per un soffio e un prof emigrante che ci dorme su

Day 52 – La cura

Post sconnesso ma pieno di entusiasmo

Day 53 – Il pacco

E’ arrivato il “pacco” dal Sud. Devo dire altro?

Day 54 – Il ghetto

Solo ed abbandonato in un sobborgo pieno di insidie. Riuscirà il nostro eroe ad uscirne illeso?

Day 55 – Il buon vicinato

Il candido rapporto con il vicino di casa e con le sue urla attraverso la parete

Day 56 – La visita

Il mio primo ospite e la conseguente ansia da prestazione

Day 57 – Il dibattito civile sulla maturità

Secondo post serio in meno di 10 giorni. Devo preoccuparmi?

Day 58 – Gioie a distanza

Quando ti arriva un messaggio con il testo “Dobbiamo parlare!” e ti passa davanti la tua vita in un attimo

Day 59 – Il primo ponte

Ecco, finalmente un vero post inutile.

 

Day 60- Day 69 – Prospettive differenti

Day 60 – Cosa spinge un pacato prof emigrante a colpire un cane antidroga?

Una serie di surreali conversazioni in aereo e il primo, vero, rischio di arresto della mia vita

Day 61 – Elogio della semplicità

Come la vita di tutti i giorni può sembrare meravigliosa a chi l’ha, inevitabilmente, persa

Day 62 – La felpa grigia e gli atti d’amore (Halloween Special)

Beh, gli sceneggiatori di Lost possono solo accompagnare… (uso improprio di linguaggio giovanile)

Day 63 –  C’è sempre una prima volta

Il rapporto conflittuale di mia figlia con i giochi e gli atti immorali che mi ha fatto compiere in suo nome

Day 64 – Gli Occhioni Dolci del Portiere

Tre episodi differenti in un’unica frase

Day 65 – I canederli

Cracco chi?

Day 66 – Nell’attesa della Sua venuta

Lei viene a trovarmi? Sarò pronto?

Day 67 – Prospettive differenti

Cedo la penna virtuale del blog a Lei, sperando che ne faccia un buon uso

Day 68 – Prospettive differenti/2

Sembra si diverta a scrivere di me. Mi sento LIEVEMENTE preso in giro

Day 69 – Prospettive differenti/3

Niente da fare, un solo blogger in famiglia è più che sufficiente

 

Day 70 – Day 79 – Il fondamentalista cattolico e l’arabo felice

Day 70 – La solita prima volta

Un bilanc(in)o dei tre giorni torinesi in dolce compagnia

Day 71 – I numeri negativi

Uno strano incontro di matematica, lingue straniere e temperature polari

Day 72 – Il dono della sintesi

Come gestire un personaggio dalla parlantina un po’ troppo sciolta con estrema professionalità e discrezione

Day 73 –  Fine della prima fase

La consapevolezza di essermi finalmente “sistemato”

Day 74 – Il fondamentalista cattolico

“Prega e tornerai a casa”. Che altro dire?

Day 75 – Gli occhi del padre

Un parallelismo con il tempo in cui ero figlio di prof emigranti

Day 76 – Cose da prof

In effetti, fra una cosa e l’altra, ho anche un lavoro in aula da portare avanti

Day 77 – La Pila

Quando il semplice gesto della stiratura di una camicia diventa un’arte.

Day 78 – Il tira e molla oscurato dal blackout

Una delle più gravi tragedie che possono capitare ad un uomo moderno: lo smartphone ko

Day 79 – L’arabo felice

Il gioioso impatto di Jamal con il mondo della scuola

 

Day 80 – Day 89 – Dieci giornate (apparentemente) anonime

Day 80 – I dettagli che fanno la differenza

L’insinuarsi della più temibile delle parole francesi: la routine

Day 81 – Il prof dei due mondi

Mancava solamente un parallelismo con Garibaldi

Day 82 – Le comiche ai controlli aeroportuali

Gente che da il peggio (o il meglio) di se quando è costretta a togliersi le scarpe

Day 83 –  Il far west al consiglio di classe

Brutta razza gli insegnanti…. brutta davvero!

Day 84 – Dieci autosuggerimenti per attività più interessanti rispetto a correggere compiti in classe

Ogni tanto capita che la voglia di lavorare scenda ampiamente sotto lo zero

Day 85 – Storie di sesso

Su, risolleviamo gli ascolti

Day 86 – La grande corsa e la Legge di Murphy – Parte I

Analisi statistica riguardante la possibilità che io perda l’aereo l’indomani

Day 87 – La grande corsa e la Legge di Murphy – Parte II

Una prima mirabolante impresa andata a buon fine

Day 88 – La confessione

Chiacchiere a viso aperto fra marito e moglie

Day 89 – L’oasi

Una storia d’amore piena di frittura

 

Day 90 – Day 99 – Autocensura, Intimissimi, Referendum e Nipotame

Day 90 – Non mi resta che la notte

“Giro di notte fra le anime perse”

Day 91 – -omissis-

La censura è più forte di ogni convinzione e buona fede

Day 92 – “Life is strange

Considerazioni varie sulla vita che nascondono le scuse ufficiali per il post del giorno precedente

Day 93 – Una semplice to-do-list

Solo a rileggerla mi viene il mal di testa

Day 94 – #iovotoboh

Il referendum costituzionale. Cosa potevo saperne, quel giorno?

Day 95 – Intimissimi

Donne che parlano (male) di donne. Mancavano solamente i popcorn

Day 96 – E adesso?

Come spiegare a mia figlia che nonostante le dimissioni di Renzi, papà non torna a casa

Day 97 – Il terrorista… distratto

MAI MAI MAI dimenticare il telefono in un casa quando si è lontani dall’altra

Day 98 – Post multiplo

Il blog passa temporaneamente in mano ai nipoti invasori del prof emigrante

Day 99 – Sempre a spasso

Racconto fotografico di una giornata in Valle d’Aosta

 

Day 100 – Il temuto bilancio

Finisce qui il blog quotidiano dei miei primi 100 giorni di vita vera lontano da casa.

 

Il prof emigrante – Il resto dell’anno – parte I (Inverno)

Day 103 – Three days later

Si riparte con un blog più rilassato nei tempi e nei toni

Day 104 – La nebbia in val padana

Cronologia di una giornata assurda fra 3 aeroporti, 3 famiglie divise e una nebbia impenetrabile

Day 109 – Il Natale è alle porte

L’atmosfera natalizia che ti spinge a nutrirti di carne di Cervo a Bardonecchia

Day 112 – Ulisse? Un dilettante!

17 ore di viaggio in meno di 17 righe

Day 118  – Grande inverno

La mia “casagiù” non mi riconosce più e mi mette i bastoni fra le ruote

Day 123 – Divano, dolce divano

Rassegna cinematografica natalizia in una location confortevole

Day 127 – On the road

Attraversare nuovamente l’Italia flagellata dal maltempo e dalla neve

Day 137 – Non hai più venti anni

Un anno al Nord? Bene, ritornerò il promettente sciatore che ero… con la stessa tuta fuori moda!

Day 146 – La musica

L’atmosfera giusta per una nuova sessione di gossip aeroportuale

Day 152 – Metti una sera a cena…

Barlumi di socialità che si affacciano nel nuovo mondo. Al ritmo della Marcia Imperiale.

Day 156 – Apocalisse

Il lunghissimo, epico ed angoscioso finale di un B-movie

Day 169 – Un San Valentino… diverso

E’ tempo di riscrivere ex novo il concetto di “brutta figura di fronte agli studenti”

Day 180 – Il paradigma dell’emigrante spensierato

“Ma dai, da solo, lassù, senza famiglia… ti diverti… ah, se capitasse a me! Che fortuna che hai!”

Il Prof Emigrante – Il resto dell’anno – parte II (Primavera)

Day 186 – La lista che non c’è

Si può andare al supermercato senza la lista della spesa accuratamente compilata dalla propria Lei?

Day 192 – Nulla da dire

Quel momento in cui decidi se ogni tua tratta in aereo è un “andare” o un “tornare”

Day 195 – Il ticchettìo

In fondo quello che poi conta, però, è ATTERRARE vivi

Day 202 – Il fan sconosciuto

La ricerca spasmodica del blog-stalker

Day 206 – “La lupa”

Cronaca di un volo durato 12 ore per colpa di un fenomeno che accade una volta ogni 10 anni

Day 211 – L’eroe “mariuolo”

Quale mitico eroe si nasconde dietro quella anonima identità di portiere dello stabile?

Day 214 – I cucciolotti

Ovvero come estendere il concetto di Figura di Merda all’intero consiglio di classe in libera uscita

Day 216 – Flash Blog

Riflessioni dietologiche

Day 217 – E polenta fu!

Cannavacciuolo chi?

Day 232 – Dr. Jekill e Mr. Hide…

Come insultare ripetutamente più e più gente mantenendo sempre il sorriso

Day 252 – Click

Si, facciamo questa benedetta domanda di mobilità

Day 255 – Il trono di Lame (Lame of Thrones)

Alla ricerca del brivido: un siriano che mi tiene la lama vicino alla gola.

Day 266 – Volti rigati

Una serata al cinema diventata pericolosamente piena di spunti di riflessione

Il Prof Emigrante – Il resto dell’anno – Parte III (Estate)

Day 277 – Undici

Tanti, tantissimi impegni sul finire dell’anno scolastico

Day 285 – Sliding doors

La calca di Torino durante la finale di Champions. E io – casualmente – dall’altra parte d’Italia.

Day 297 – Il primo addio

Un abbraccio commosso ai miei colleghi e compagni di avventura di questo anno torinese

Day 302 – La grande sfida (-1)

Beh, il gran giorno è arrivato. Mi alleno da mesi, la bici è calda, la Basilica di Superga è lassù che mi aspetta.

Day 303 – La grande sfida

Puff, Pant, PorcPutt, Ktstramuort… e l’obiettivo finalmente raggiunto, calvario ed espiazione compresi.

Day 310 – Con la testa fra le nuvole

L’ultimo volo della stagione e il ricordo dei 51 precedenti da settembre a giugno

Day 314 – L’altra donna

Perché un uomo non può fare certe cose da solo per tutto questo tempo!

Day 321 – la fine degli esami

Lettera aperta ai miei maturandi

Day 324 – Il ragazzo-padre

Io e la mia piccola adolescente problematica a spasso per la città

Day 328 – It’s time to leave

La musica del silenzio e il frastuono del vuoto di un appartamento

Day 338 – Torino

L’amara verità: il mio anno da prof emigrante è stato il mio PRIMO anno da prof emigrante

Day 336 – Calura estiva

Pensieri freschi in una domenica oltre i 35 gradi

Day 359 – Il compleanno del blog

Incredibile ma vero, ci conosciamo già da un anno

Day 365 – La chiusura del cerchio (Season Finale)

NO-SPOILER