50 buoni propositi da riciclare per il nuovo anno

Categoria “generale”

  1. Cercherò di essere più buono, bravo, responsabile, gentile, ecc. (lasciare volutamente sul vago, non inserire ASSOLUTAMENTE alcun termine specifico di paragone)
  2. Smetterò di fumare (non specificare cosa. Puoi sempre convertirlo all’occasione in “smetterò di FAR fumare il camino, le gomme delle ruote, ecc”, insomma era stato tutto un misunderstanding)
  3. Sarò più onesto e sincero con la gente che mi sta intorno (proposito da rivedere in toto, quando già si saranno inevitabilmente compromessi i rapporti per la troppa onestà e sincerità)
  4. Farò della beneficenza, aiuterò il prossimo (eh, ma c’è crisi… magari aspettiamo un altro anno ancora. E poi esce l’i-phone XI…)
  5. Dimagrirò. (Cerca di non dirlo pochi istanti prima del cenone di fine anno, magari facendo merenda con un kebap, potresti non essere credibile)

Categoria “internet”

  1. Non insulterò la gente nei commenti senza prima aver contato fino a 10 (poi, eventualmente, lo farai ugualmente, ma almeno sarà a mente fredda e acquisirà maggior valore)
  2. Non diffonderò fake news senza averne prima verificato la fonte (ricordati, nel caso questa sia attendibile, di sconfessare ANCHE la fonte)
  3. Non andrò più a letto a notte fonda per motivi di dubbia utilità (non non puoi considerare utile scorrere una gallery con 250 foto di gattini cucciolosi in pose buffe…)
  4. Uscirò da Facebook, Instagram, Twitter e tornerò ad incontrare gli amici (che però non troverai perché impegnati su facebook, twitter, instagram…)
  5. Basta con il porno online, mi devo trovare una ragazza vera (non ci credi neanche tu, lo so…)

Categoria “amore”

  1. Lascerò il/la mio/a partner, non ne posso più di questa vita d’inferno (proposito personale, mai pubblicamente esposto. Un evergreen da rinnovare ciclicamente di anno in anno fino al decesso proprio o del partner)
  2. Metterò la mia donna al centro del mio universo, la farò sentire unica, stupenda e felice (e poi giù a sbatterti la testa nel muro quando ti ricordi dell’anniversario di fidanzamento alle 19.00, a metà del quadrangolare di calcetto, un attimo prima di tirare il rigore)
  3. Metterò il mio uomo al centro del mio universo, lo farò sentire unico, stupendo e felice (di servirti, venerarti, esserti utile, coccolarti – se e quando decidi tu -, e fare tutto ciò che gli ordini)
  4. E’ giunto il tempo di fermarmi, basta cambiare ragazza ogni settimana, basta ritrovarmi a letto con donne appena conosciute (anche se tu stesso sai che questo non è un buon proposito, ma il sogno stesso di poterlo avere)
  5. Quest’anno, amore mio, non guarderò i mondiali per te (ecco, questo ha buone possibilità di realizzarsi…. anche se quel Tunisia – Panama a Novgorod, in piena notte, ha un fascino assurdo.)(Perchè Insigne fuori, Ventura, perchè?)

Categoria “lavoro”

  1. Sarò più efficiente ed efficace, mi renderò utile, la mia azienda SPLENDERÀ grazie al mio impegno (varrà anche dopo la cassa integrazione e la tua conseguente ricollocazione nella ditta che effettua le pulizie)
  2. Basta farmi prendere a pesci in faccia, dirò al mio capo quello che si merita! (dopo avergli chiesto il classico “una o due zollette nel caffè?”, poi vedi punto 1)
  3. Chiederò l’aumento, il mio lavoro va gratificato! (per le conseguenze, vedi punto 1)
  4. Straordinari non pagati, orario di lavoro non rispettato… Basta! Non posso più lavorare gratis! (si, in un modo o nell’altro si torna sempre al punto 1)
  5. Vorrei andare in cassa integrazione ed essere ricollocato nella ditta che effettua le pulizie… (ok, va bene)

Categoria “fantacalcio”

  1. Basta, quest’anno sarà il mio anno! (ma la stagione è già compromessa ed hai 20 punti di distacco dal primo: Però resti un sognatore e te lo ripeti ancora con le lacrime agli occhi, ricordando che l’ultima volta che hai vinto la lega, in attacco puntavi su Ronaldo)
  2. Farò maggiore attenzione al momento di fare la formazione, la vittoria si costruisce sulla preparazione (e poi ti troverai di fronte ad una sequela di eventi talmente imponderabili che è più facile essere colpiti da un asteroide nello spazio esterno al sistema solare)
  3. Basta studiare, farò la formazione un po’ come capita prima, tanto è tutto culo (già, ti ritrovi a perdere contro un avversario che ti abbatte con i modificatori e con il suo Excel a 25 fogli interconnessi con statistiche degne della NASA)
  4. Quest’anno niente Berardi! Non posso aspettare ogni anno che sia il suo anno! (Neanche a dirlo, sarà il primo acquisto ad una cifra pari a 10 volte il suo valore reale)
  5. Smetterò: troppi impegni, troppo tempo, troppe delusioni. Troverò un altro hobby (ma a metà Agosto, in piena crisi da astinenza, accetterai anche l’invito per la lega condominiale di un amico in un’altra città)

Categoria “politica”

  1. Mi impegnerò attivamente per il mio partito, sarò presente sui social, andrò alle riunioni. (Ottimo, il tuo lavoro di propaganda beneficerà un altro che dopo l’elezione si dimenticherà di te e cambierà schieramento)
  2. Non andrò più a votare, tanto non cambia nulla (Per la prima volta nella storia dell’universo, ci sarà UNO ED UN SOLO voto di distacco fra le parti e ne pagherai le conseguenze fino alla maggiore età dei tuoi nipoti)
  3. Ho deciso di cambiare: voterò PD (non avrà i numeri per governare – proposito riutilizzabile nel 2019)
  4. Ho deciso di cambiare: voterò 5Stelle (non avrà i numeri per governare – proposito riutilizzabile nel 2019)
  5. Ho deciso di cambiare: voterò a destra (non avrà i numeri per governare – proposito riutilizzabile nel 2019)

Categoria “scuola”

  1. Quest’anno devo farcela, promozione senza debiti… così mamma mi compra lo scooter! (proposito vivo fino al successivo compito di matematica, amaro ritorno alla realtà)
  2. Non mi faccio più fregare dalle interrogazioni a sorpresa. Vado io volontario, così sono a posto per un po’! (ma il prof, più sadico di un iena, ti interroga per tre lezioni consecutive finché non ti becca impreparato)
  3. Aiuterò i miei compagni in difficoltà (a fine anno sarai ricordato per aver passato al compagno disastrato la ricetta della bagnacauda al posto della versione di latino e lui – epicamente – l’ha copiata in fiducia senza accorgersi di nulla) (sarai ricordato anche per i seguenti due mesi di occhio nero)
  4. Riuscirò a dire alla biondina del primo banco che la amo dalla terza elementare (imparerai i fondamenti teorici e le applicazioni pratiche del concetto di “friendzone”)
  5. Mi metterò al primo banco, starò attento e avrò una pagella da urlo (ecco, con buone probabilità saranno i tuoi genitori a far avverare almeno uno dei tre propositi)

Categoria “Hobby e Sport”

  1. Imparerò la nobile arte del decoupage (a fine settembre, dopo sei mesi di ritagli di tempo impiegati ad intagliare, incollare, modellare ed imprecare in svariate lingue, guarderai soddisfatto il tuo origami in vetro, colla vinilica e plastica riciclata a forma di coyote zoppo. E dirai, “WOW, NE E’ DAVVERO VALSA LA PENA!!!”)
  2. Farò palestra, piscina e jogging, quotidianamente (Un istante dopo aver detto “quotidianamente”, scoppierà in te una fragorosa risata)
  3. Troverò il modo di impegnarmi in una sfida nuova ed affascinante (Partirai con l’idea di scalare il Monte Bianco, sarai felice il Novembre successivo per aver risolto il cubo di Rubik)
  4. Basta con le serie TV, non riuscirò neanche in una vita intera a vedere tutte quelle in cui sono rimasto indietro! (A gennaio però uscirà “Growing up”, la nuova serie ABC che narra la storia in tempo reale della crescita di un arbusto della steppa in 5 stagioni e oltre 75 puntate e rimarrai affascinato dall’episodio pilota in cui un cane gli si avvicina, gli gira intorno per oltre 35 minuti e, nell’avvincente cliffhanger finale, alza una gamba in procinto di fare pipì. Riuscirà l’arbusto ad evitare di essere colpito? Ne soffrirà o ne trarrà nutrimento? Come verrà giudicato dagli arbusti vicini?)
  5. Troverò un nuovo hobby, farò un nuovo sport (ma sai già che quel divano e quella birra ghiacciata te lo impediranno con tutte le loro forze e ti arrenderai inerme al fato)

Categoria “i 10 comandamenti (estratto)”

  1. Ricorderò di partecipare alle feste (sai in cuor tuo che era “santificare”, ma così hai una qualche possibilità di mantenere il proposito e ti puoi giocare la carta della lieve discordanza di termini)
  2. Onorerò il padre e la madre (e ricordati di onorare anche la loro ciabatta volante, sempre pronta a riportarti sulla retta via)
  3. Non ucciderò e non ruberò (esempio di buoni propositi inizialmente distinti, ma accorpati per trarne uno singolo più interessante. Puoi anche riuscire a rispettarlo senza troppa difficoltà, a patto di non essere troppo pignoli con se stessi)(ad esempio, puoi tranquillamente provare a rubare un sorriso, mentre non puoi rubare la dentiera che effettua il sorriso)
  4. Non pronuncerò falsa testimonianza (in fondo devi solo evitare di essere coinvolto ed eventualmente fuggire prima che ti prendano)
  5. Non desidererò ciò che non mi appartiene (la roba, la donna… tutto troppo specifico. Se ti convinci che il possesso è comunque un concetto estremamente relativo, ci si può ragionare)

Categoria “buoni propositi sinceri”

  1. Passerò più tempo con le persone che mi sono vicine. E cercherò di non farne diminuire ulteriormente il numero.
  2. Cercherò di far meno cose, ma farle tutte meglio di adesso. E magari lascerò la porta aperta a qualcosa di nuovo.
  3. Manterrò i miei affetti al centro del mio universo, senza mai perdere la bussola
  4. Lavorerò con impegno e buona volontà, indipendentemente dalle situazioni difficili che ci sono già o che si potranno presentare
  5. Non avrò bisogno di buoni propositi, perché in fondo, alla fine dell’anno prossimo starò già facendo ciò che devo.

BackToTheBlog, 30/12/2017

 

NOTE

Statisticamente viene realizzato meno un buon proposito ogni dieci espressi, secondo il recente studio di una prestigiosa università americana.
E questa che avete appena letto è parte a pieno titolo della categoria delle Fake News.

L’immagine di copertina è presa dalla rete, se è registrata come opera di ingegno (del resto è geniale, davvero), la toglierò immediatamente

 

LINK

Ricordate bene: a chi scrive, soprattutto a chi non è un professionista come me, fa sempre piacere ricevere un feedback dai propri lettori, anche occasionali. Lasciate pure un commento qui sul blog, non importa se positivo o negativo, un “mi piace“, un “fa schifo“… un qualunque segno del vostro passaggio sarà sempre gradito.

Questo, ed altri articoli, sulla pagina Facebook BacktotheBlog.

Se quanto avete letto vi è piaciuto, un click per la condivisione non costa nulla.

Se desiderate essere informati sul prossimo articolo, potete mettere il like sulla pagina FB, diventare followers su twitter o iscrivervi via mail al blog, inserendo la mail nel box in basso a sinistra in questa stessa pagina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.