Il prof emigrante – Autocensura, Intimissimi, Referendum e Nipotame (dal Day 90 al day 99)

Day 95

Intimissimi

04/12/2016
(live from casasuoceri)

Stavo cercando il titolo giusto. Lo spunto giusto me lo ha fornito la pubblicità Intimissimi di Natale, appena passata in tv, che ha scatenato un vespaio di polemiche fra le varie donne presenti, tanto da attivare il mio unico neurone dedicato alla scelta del titolo di oggi, che fino a pochi istanti fa brancolava nel buio.

Il discorso, spinto dall’irrompere televisivo di Domenica Live su Canale5, è scivolato in men che non si dica su Barbara D’Urso e l’ immancabile Belèn (che, poveretta, non c’era neanche), finendo in un vortice di giudizi femminili che in confronto la Santa Inquisizione Spagnola non rappresentava nulla più che una giuria di un karaoke a scuola.

(Maschietti ovviamente in rigoroso silenzio. In tali circostanze anche un diverso ritmo nella respirazione potrebbe essere male interpretato)

È abbastanza per rimpiangere di non essere da solo a guardare una partita su SkyGo in un appartamento asettico a 1.500 km di distanza? No, ma mai ci siamo andati così vicini. 

Scherzi a parte, i weekend giù stanno iniziando a perdere il forte senso di malinconia da immediata partenza successiva. Ci stiamo abituando un po’ tutti a questa vita (d.m.).

Il problema è che si concentrano nel weekend, oltre alle attività “sociali”, tutte le incombenze che si accumulano in settimana per fronteggiare le quali dovrei essere (e non lo sono) un provetto idraulico, fabbro, elettricista, giardiniere.

In questo weekend, ad esempio, dei 4 professionisti richiesti, sono riuscito ad impersonarne solamente uno – il fabbro – e, ovviamente, ho posto rimedio al danno a modo mio… ingigantendolo a dismisura. Domattina prima di andare in aeroporto dovrò contattare il professionista, sequestrarlo con le buone (ossia con il cash), e chiedergli di sistemare il danno in tempi strettissimi.

Bene, il tempo per il blog è scaduto: i due primi, un solo secondo + due contorni e due dolci differenti (già, oggi parca mensa) sono già scesi abbastanza per pensare al futuro. Vado a votare e speriamo che l’Italia la pensi come me. Altrimenti… pazienza… si o no che verrà, ci sentiamo domani per il Live aeroportuale n.15.

Il prof emigrante

__________________________
Note:

1) Si parla (io e me stesso) insistentemente di data di fine blog. E non c’entra la quantità di commenti dei proffollowers. Voi siete splendidi/e comunque.

2) Si parla (sempre fra gli stessi attori) anche di ripensamenti nella forma.

3) Insomma. Si parla in un costruttivo dialogo fra sordi. Vi farò sapere se arriveranno a delle conclusioni valide.

4) A beneficio dei colleghi maschietti, la pubblicità di cui si parlava.


Continua nel Day 96 – E adesso?

Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *