Il Trono di Spade – 7×01 – La FantaTrama dell’episodio successivo

PREMESSA. Visto che si parla del 7×02 prima ancora che questo esca nel mondo, non sto facendo tecnicamente uno spoiler, ma se ci azzecco vuol dire che la fantasia degli sceneggiatori è andata lievemente oltre il lecito. Inoltre, poiché si parte dai fatti della 7×01, allora è bene che leggiate SOLO dopo aver visto questo episodio. Meglio ribadirlo in grassetto.

ATTENZIONE: da qui in poi SPOILER sulla puntata 7 x 01

Quindi, bando alle ciance, qualsiasi cosa sia una ciancia, iniziamo a vedere ciò che succederà nel prossimo episodio in base alle storyline del 7×01:


  • Arya Stark, dopo la breve parentesi Freyana, continua a procedere allegramente con la lista della spesa fra le mani verso Approdo del Re. Dopo aver incontrato Sting nei panni di un vecchio avventore di una taverna e Bruno Mars che ne interpreta un gestore, assume le sembianze di Lady Gaga ed insieme al compagno di viaggio Ed Sheeran organizza un concerto benefico a Riverrun, in memoria dei Lord fedeli a casa Frey appena sterminati. A fine esibizione, durante una cover di Heal the World, nella quale Arya stessa stecca come se facesse cantare il suo povero metalupo senza luna, si scatenano le ire del Dio del Fuoco che fa incendiare il soppalco del castello, facendolo crollare sulla folla costituita dalle famiglie dei compianti.

  • Bran Stark, al castello nero, continua con le sue visioni. Il corvo a tre occhi, ancora sconvolto dalla morte di Hodor ed incapace di concentrarsi sul proprio dovere, gli comunica i numeri vincenti della lotteria di Braavos. Il rampollo di casa Stark, allora decide di mollare tutto, dimenticare l’imminente arrivo del Re della Notte e tutto il gossip possibile che dovrebbe riferire dalle visioni precedenti, per spostarsi a rotta di collo verso Essos, sempre e solo trainato da Meera, la ragazzina che, a distanza di 3 stagioni, non ha ancora capito perché ha accettato il ruolo del mulo.

  • Lyanna Mormont, ormai star indiscussa dell’intero continente occidentale, lascia il consiglio di Grande Inverno per andare a procacciarsi la cena. Ritorna a fine puntata con due lupi scuoiati, un orso al guinzaglio, uno scalpo di gigante risorto e un sorrisetto amaro. Se non avesse avuto un contrattempo – le si è sciolta la treccia durante il combattimento a mani nude con la Montagna – avrebbe conquistato Approdo del re.

  • Sansa e Jon continuano a mettersi i bastoni fra le ruote. Lei lo critica anche per la disposizione delle piume sulla spalla, lui reagisce strappandosene una. In quel momento, per difendere Sansa, Brienne gli stacca quasi una mano, ma lui la ferma apostrofandola: “Ehi, non sono mica uno Skywalker, hai sbagliato saga!“. In lontananza Ditocorto sogghigna nell’ombra, come nelle precedenti 60 puntate.

  • In casa Lannister continuano le manovre per difendersi dagli enemies dei quattro punti cardinali. Cercei espone al dubbioso Jaime il suo piano finale: utilizzare una miscela di altofuoco durante la semina del grano per far saltare, al bisogno, l’intero continente dall’interno degli individui. In seconda battuta, propone un’alleanza con l’impero austro-ungarico che fa sempre comodo. Jaime non le da retta, anzi le confessa di amare Brienne e quel suo ciondolare un po’ così.

  • Euron Greyjoy, sospinto dai più nobili ideali, la fregna di Cercei, fa rotta verso Dragonstone per cercare di incrociare la flotta dei Targaryen e prendere la testa di Tyrion, il regalo promesso. Il piano è fin troppo astuto: attaccare Danaerys mentre scende le scale per giungere al  porto. Considerando che per salirle ci ha messo 5 minuti di puntata e 7 ore e 30 minuti reali, potrebbe anche funzionare, Drogon and friends permettendo.

  • Samwell Turly, come tutti i bravi tirocinanti, continua a far fotocopie e spalare merda a fare pratica, nella speranza di riuscire a carpire il segreto del vetro di drago, di cui aveva sentito parlare mentre giocava a Skyrim. Il giovane studioso è ottimista, anche perché il fato è con lui: non perché è sopravvissuto agli estranei, non perché ha combattuto con i Guardiani della notte… ma soprattutto perché ha preso il libro giusto al primo colpo scegliendolo a caso su migliaia nella parte inaccessibile e oscura della biblioteca.

  • Il mastino, Sandor Clegane, continua il suo percorso di redenzione e di ricerca della pace interiore. Per puro amore della scienza, uccide nuovamente Beric Dondarrion, nell’attesa di assistere alla sua rinascita e capirne il significato oscuro. Il signore del fuoco, purtroppo, si rompe a ripetere sempre gli stessi gesti e resuscita un tizio a caso caduto nella Battle of the Bastards. Ci vorranno altre 3 stagioni, una delle quali non ancora prevista, solo perché quest’ultimo se ne renda conto.

Eventi non collegati alla puntata 7×01:


  • Theon Greyjoy piange disperato sulla tomba di Ramsay Bolton, che nel frattempo risorge come inumano in un’altra serie TV.

  • Melisandre, in isolamento, prova a togliersi la collana davanti ad uno specchio, ma la produzione – ancora turbata dalla reazione dei fan dopo la scomparsa di Margaery Tyrell – tagliano la scena per paura che calino gli ascolti.

  • Tyrion Lannister, il grande assente del primo episodio, fa qualcosa di assulutamente inaspettato: sta zitto per la seconda puntata di fila.

Ci vediamo dopo la 7X02 per la FantaTrama della 7×03

BackToTheBlog
17/07/2017

 

EDIT

Link alla FantaTrama del 7×03 (dopo aver visto la 7×02)

 

POST-EDIT

Lasciate pure una traccia del vostro passaggio, nei commenti in basso, su fb, ovunque desideriate. Ricordate che a chi scrive fa SEMPRE piacere sapete cosa ne pensate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.