Il Prof Emigrante – Anno II – Riassuntone

Day 200

L’antiFoodBlogger

12/04/2018

Nonostante la domanda di vana mobilità aperta sul computer

Nonostante un’altra domanda già inoltrata per un concorso che mai avrei pensato di fare una volta di ruolo

Nonostante i soliti millequattrocentonovantadue dubbi sul mio futuro legati ai due nonostante precedenti

Nonostante una notte di incubi (di gelosia!) che mi ha fatto svegliare fortemente nervoso, su cui in altri tempi avrei bloggato senza parsimonia di dettagli

Nonostante le emozioni del rigore all’ultimo secondo di ieri sera e le conseguenti urla strazianti del vicino ultras che sbatteva qualcosa di rimbombante contro il MIO muro, probabilmente la sua testa

vi annuncio che in questo anonimo giovedì di primavera piovosa…

… sto preparando le LASAGNE!

(Chi mi segue dall’inizio, sa che questo è un piccolo passo per una massaia, ma un enorme balzo per il prof. emigrante!)


L'immagine può contenere: cibo

Step 1 – Gli ingredienti.

Non avrete mica pensato che mi sia messo a stendere la pasta a mano, a cuocere per 5 ore il ragù o a creare la besciamella come per magia?

Si, lo so, c’è qualcosa di inevitabilmente sardo che appare fuori posto. Pensavo sul momento ad una variante per dare croccantezza, inserendo una nota di stile che andasse verso… una “lasagna emigrante” che potesse rispecchiare il croccante tormento interiore del docente separato dagli affetti che pensa all’isola lontana.

In realtà, ho finito per stuzzicarlo (tutto) durante la fase di preparazione.

Tengo, infine, a precisare che non ho ricevuto alcuna sponsorizzazione dai brand che si vedono in foto.


L'immagine può contenere: cibo

 

Step 2 – I primi problemi

I filosofi antichi ci hanno pensato per millenni, tuttora la quadratura del cerchio resta uno dei grandi problemi irrisolti della matematica. Come riuscirò a venirne a capo senza l’aiuto del fedele pi-greco?


Nessun testo alternativo automatico disponibile.

 

Step 3 – Con le buone si ottiene tutto

Certo, stilisticamente non sarà bellissima, ma quantomeno è funzionale.


L'immagine può contenere: cibo e spazio al chiuso

 

Step 4 – Il primo strato: il tempo delle grandi domande inevase.

a) e se mettessi speck e gorgonzola al posto del sugo?
b) avrei dovuto mettere la carta forno?
c) chissà se esistono le lasagne alla nutella…


L'immagine può contenere: cibo

 

Step 5 – Il palazzo crollato

Quell’amara considerazione che i condimenti non bastano per i dodici strati che sognavi e allora inizi a pensare a soluzioni creative. L’angioletto e il diavoletto sulle spalle si mettono a confabulare un po’ e poi decidi di lasciare tutto com’è e di fermarti a 6 strati. In ogni caso, apparentemente preparare le lasagne non sembra un lavoro particolarmente complesso (ma questa verità resta fra e e voi).

Qualche momento di apprensione quando insieme al primo tocchetto di parmigiano, ne cade oltre mezza busta.Il prodotto finito risentirà di questo episodio in modo assolutamente positivo.


L'immagine può contenere: cibo e spazio al chiuso

 

Step 6 – Il prodotto finito

Questa foto è stata mandata a Lei, prima dell’assaggio. Di seguito le osservazioni che mi sono state presentate:

a) i bordi asciutti – vero, avrei dovuto mettere più roba
b) il ripieno scarso – vero, avrei dovuto mettere più roba
c) cosa è successo alla teglia? – domanda legittima


L'immagine può contenere: cibo

Step 7 – Impiattamento (nonché foto ufficiale)

Sobrio ed elegante, come piace a Chef Barbieri.


SEQUEL: 

Telefonata conclusasi qualche istante fa.
Lei: “Chef, visto che domani torni cosa ci prepari?”
Io: “…”

dopo qualche minuto di discussione su vari altri argomenti

Lei: “Va bene, ho capito. Cosa ti piacerebbe trovare domani per pranzo?”
Io: “Posso chiedere alta cucina?”
Lei: “Puoi chiedere, io posso rispondere di no”
Io: “Fagioli, ho tanta voglia di pasta e fagioli”.


PREQUEL:

“Lo scrigno di Venere”, ma questa è un’altra triste storia che verrà raccontata un’altra volta.


Erano buone. Metà ieri, metà oggi, le mie prime lasagne hanno egregiamente compiuto il loro dovere.


Continua nel Day 221 – Amarcord

Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.