Il Prof Emigrante – Anno III – Parte I: “Brividi a Subiaco”

Day 115

Buon Natale

23-25/12/2018

prima parte: Sono tornato a casa.

Ho la febbre alta, raffreddore, tosse e gola in fiamme, coltivati con cura lungo tutta l’Autostrada del sole.

La mia famiglia sta contando scrupolosamente le imprecazioni sostenendo che io “non regga bene” la situazione di degenza.

In fondo, da ieri sera a questo momento, siamo solo alla n. 47.

 

Nessuna descrizione della foto disponibile.

Si, io sono il bozzolo nella foto

seconda parte: Auguri

Niente di interessante da raccontarvi stavolta, a parte le turbolenze del “burbero vicino” accanto a cui vivo.

 

Il “burbero vicino”, visto dalla camera da letto di CasaGiù

Febbre passata, primi pasti folli alle spalle, cappello rosso con lunghe treccione bianche da Babbo Natale vichingo (sexy) indossato.

Colgo l’occasione sfruttando il mio solito format, per augurare a tutti i miei proffollowers un sincero Buon Natale, nella speranza che per qualche giorno, con le nostre famiglie accanto, riusciremo tutti a chiudere in un cassetto i pensieri foschi e bui che quotidianamente accompagnano le nostre vite (nel mio caso – è inevitabile – le inevitabili ripartenze).

Felice di perdermi nel sorriso dei miei bambini che scartano i regali, vi auguro “Buone feste“, ancora una volta.

Il prof emigrante

___________________
Note

Quest’anno ho completamente “cannato” il regalo per Lei. Succede. :facepalm

 

Nessuna descrizione della foto disponibile.
Il Klimt della discordia. (P.s. ha ragione Lei. E lo sapevo già mentre lo acquistavo. Eppure l’ho fatto ugualmente. Mah. Uomini.)

 

Il prof emigrante


 

Continua nel Day 127 – Lo Yeti


Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.